La Puglia in scatti al Photo Vogue Festival

Ida De Carolis –

La Puglia sarà presente nello spazio industriale “Base Milano” a novembre con una mostra fotografica. Un viaggio tra gli eventi dal vivo, la cultura culinaria e le testimonianze del passato che hanno forgiato il paesaggio.
L’iniziativa, interamente sostenuta da  Pugliapromozione e dedicata interamente alla Puglia, si inscrive nel più ampio programma di promozione e valorizzazione turistica del territorio, e considera altamente efficaci i linguaggi fotografia d’autore per un target esigente e capace di influenzare le tendenze, anche internazionali, sui motivi di viaggio.


Il Photo Vogue Festival, festival internazionale ideato da Vogue Italia e dedicato alla fotografia contemporanea, torna con una nuova edizione dal 15 al 18 novembre a Milano. La rassegna, presieduta da Emanuele Farneti e diretta dalla Senior Photo Editor Alessia Glaviano, coinvolgerà l’intera città di Milano con talk, mostre ed eventi fotografici, anche grazie al contributo delle istituzioni culturali, delle scuole di fotografia e soprattutto delle gallerie specializzate che realizzeranno mostre durante i giorni del festival. Sarà un’occasione unica per tutti gli appassionati di fotografia, arte e moda di entrare in contatto con professionisti e figure chiave del settore: i grandi maestri della fotografia, i curatori più importanti e le agenzie più prestigiose.


Per il racconto della Puglia, Vogue Italia e Pugliapromozione hanno scelto 3 fotografi di talento tra gli utenti di PhotoVogue, la piattaforma fotografica di Vogue.it che annovera oltre 160.000 iscritti provenienti da ogni parte del mondo. Gli autori selezionati sono stati chiamati a realizzare servizi fotografici capaci di mettere in luce le diverse anime del poliedrico scenario pugliese, in un viaggio alla scoperta di paesaggi mozzafiato, eventi dal vivo di gran pregio, e cultura culinaria.
I focus scelti per gli shooting sono tre, affidati a Elliott Verdier per il paesaggio storico ambientale, francese; Sonia Szóstak per la cultura culinaria e Timo Kerber per gli eventi dal vivo.

Lascia un commento