Rugby. La Puglia porta bene: l’Italia under 20 vince contro la Scozia

Finisce alla grande il Sei Nazioni dell’Italia under 20, che a Bari sconfigge i pari età della Scozia 45-31. Una partita emozionante e piena di mete, quella alla quale hanno assistito i 5000 tifosi dello stadio della Vittoria di Bari, con gli azzurrini che segnano dopo ben tre minuti di gioco e che gestiscono sempre il vantaggio, anche quando la Scozia tenta di rientrare in partita. Alla fine gli azzurrini conquistano anche il punto di bonus offensivo, segnando ben sette mete, con Batista, Luccardi, Forcucci (doppietta), Lamaro, Fischetti e Fusco. Bonus, anche per la Scozia, che segna quattro mete con la doppietta di  Dewhirst, McDowall e Trotter, ma che resta comunque all’ultimo posto in classifica e si becca il cucchiaio di legno.

Per l’Italia under 20 questo è un ottimo periodo, dopo lo storico ottavo posto ai mondiali dell’anno scorso (durante i quali ha segnato anche ben quattro mete ai campioni della Nuova Zelanda), e la vittoria in trasferta di sabato scorso con il Galles, ora arriva anche il trionfo con la Scozia. Un segnale che fa ben sperare per il futuro, a patto che la Federazione si prenda cura di questi giovani e faccia in modo che possano entrare il prima possibile nel rugby che conti per sfruttare a pieno le loro potenzialità.

Fa piacere la risposta del pubblico pugliese, che ha dimostrato di avere fame di rugby, peccato che la Fir faccia sempre delle scelte incomprensibili: non solo non garantisce copertura televisiva all’under 20, che oggi come oggi divertirebbe i tifosi più della nazionale maggiore, ma organizza una storica partita a Bari per poi non provvedere a trasmettere l’incontro neanche via streaming. Insomma, se si vuole competere con le nazionali di rugby più forti d’Europa, la via passa anche dalla diffusione e dalla promozione del rugby in tutto il territorio nazionale e con tutti i canali possibili. Ma come al solito la Fir fa un passo avanti e uno indietro. Infatti sono 19 anni che il rugby italiano è fermo, mentre gli altri corrono e non ci aspettano.

Lascia un commento